R.E.M. - Everybody Hurts

REM Automatic for the People“Everybody Hurts” è la traccia numero 4 di “Automatic for the People”, ottavo album del gruppo “R.E.M.”. Uscito nel 1992, questa canzone è il quarto singolo estratto dall’album. I R.E.M. sono stati un gruppo rock statunitense attivo dal 1980 al 2011. Formatosi ad Athens(Georgia) il 5 aprile 1980, la sigla R.E.M. è l’acronimo di “rapid eye movement”, la fase del sonno in cui si sogna. La band era composta da Michael Stipe(voce), Peter Buck(chitarra), Mike Mills(basso) e Bill Berry(batteria). L’album “Automatic for the People” ha venduto circa 18 milioni di copie in tutto il mondo ed è considerato come uno dei migliori dischi pubblicati negli anni ‘90. Il singolo “Everybody Hurts” è divenuta, nel corso degli anni, una delle canzoni più apprezzate del gruppo. I messaggi trattati nella canzone sono riassumibili nel trasmettere coraggio a chi si sente deluso dalla vita o anche desidera porre fine alla vita stessa, attraverso l’ausilio delle persone care e degli amici.

Testo
When the day is long and the night, the night is yours alone,
When you’re sure you’ve had enough of this life, well hang on
Don’t let yourself go, everybody cries and everybody hurts sometimes

Sometimes everything is wrong. Now it’s time to sing along
When your day is night alone, (hold on, hold on)
If you feel like letting go, (hold on)
When you think you’ve had too much of this life, well hang on

‘Cause everybody hurts. Take comfort in your friends
Everybody hurts. Don’t throw your hand. Oh, no. Don’t throw your hand
If you feel like you’re alone, no, no, no, you are not alone

If you’re on your own in this life, the days and nights are long,
When you think you’ve had too much of this life to hang on

Well, everybody hurts sometimes,
Everybody cries. And everybody hurts sometimes
And everybody hurts sometimes. So, hold on, hold on
Hold on, hold on, hold on, hold on, hold on, hold on
Everybody hurts. You are not alone

R.E.M. su Wikipedia

Commenti